Infanzia Hai bisogno di informazioni? Compila il form

Se sei un genitore potresti avere dei problemi che non riesci a gestire da solo. Magari non sai nemmeno che ci puoi chiedere aiuto.

 

I genitori che si rivolgono a noi di solito ci chiedono aiuto per risolvere questi piccoli e grandi problemi: problemi “piccoli” che la maggior parte dei genitori si trova a gestire, e problemi “grandi” che solo pochi genitori devono affrontare.

 

Il tuo problema potrebbe essere dato dai bambini che non ti ascoltano, che fanno i capricci, che sono disobbedienti o in alcuni casi francamente oppositivi. Potresti non riuscire a far rispettare le regole a tuo figlio, a casa o a scuola, o magari non ne puoi più di sentire i tuoi figli litigare per qualsiasi cosa. Potresti avere un bambino che ha problemi con il sonno, in particolare con l’addormentamento che ogni sera è un incubo, oppure potresti avere un bambino che qualche volta fa la pipì a letto (problemi di enuresi o encopresi).

 

Il tuo bambino viene bullizzato a scuola, o magari è lui il bullo.

 

Ma i nostri bambini provano anche, come noi, delle emozioni, e come noi possono non sapere come gestirle.

Potrebbero essere tristi perché pensano di non farcela, di non essere capaci di fare determinate cose che invece i coetanei secondo loro riescono a fare. È raro, ma esistono anche casi di depressione infantile.

Potrebbero accumulare frustrazione o rabbia, e riversarla magari quando tornano a casa proprio su di te, che vorresti solo trascorrere un po’ di tempo in tranquillità dopo la giornata di lavoro. È proprio in questi anni che si possono sviluppare disturbi d’ansia che, se non trattati, con il tempo peggiorano o si trasformano in altri disturbi. 

 

Potrebbero avere delle paure legate al buio, ai mostri, oppure a certi animali o a certi luoghi: magari piangono disperatamente ogni volta che li porti scuola. I bambini possono anche avere dei veri e propri disturbi d’ansia come quelli degli adulti, ad esempio il disturbo ossessivo compulsivo (link alla pagina del disturbo).

 

E poi c’è la scuola!

Il fine settimana ti tocca rinunciare a fare qualcosa di bello tutti insieme perché ci sono i compiti da fare. Magari tuo figlio non riesce a gestire autonomamente i compiti e lo studio, e ti tocca tutti i giorni metterti lì ad aiutarlo.

 

Tuo figlio potrebbe non andare bene a scuola: potrebbe avere dei problemi di apprendimento, o problemi di attenzione e iperattività, oppure potrebbe solo aver bisogno di un metodo di studio appropriato.

 

Se tuo figlio ha uno di questi “piccoli” o “grandi” problemi, non aspettare che questo rovini il clima familiare: compila subito il form qui sotto o prendi oggi stesso un appuntamento.