Ansia Hai bisogno di informazioni? Compila il form

Tutti sappiamo cos’è l’ansia.

L’ansia è una sensazione di paura, di allarme, che tutti sperimentiamo. L’ansia non è né “buona” né “cattiva”: certo, questo lo avrai letto già migliaia di volte, ma forse chi l’ha scritto l’ansia non ce l’ha mai avuta davvero, altrimenti come potrebbe sostenere che non sia “cattiva”? O forse non ha mail avuto l’ansia come ce l’hai tu!

 

Quell’ansia che ti impedisce di uscire a bere un aperitivo con gli amici o di andare al centro commerciale il sabato pomeriggio. Quella che ti fa scappare di fronte ad un colloquio di lavoro perché l’idea di trovarti davanti a qualcuno che ti giudica ti fa andare nel pallone. Quella che ti fa battere il cuore così forte che sembra saltare fuori dalla gola o fuori dal petto, quella che ti fa pensare che tutti si stiano accorgendo che sei rosso in viso, o che stai sudando, o che stai balbettando, o che stai tremando. Quella che ti abbassa sempre di più l’autostima.

 

Quell’ansia che ti impedisce di dormire la sera perché tuo figlio è uscito con la macchina e tornerà tardi. Che ti tormenta pensando che i tuoi cari potrebbero morire. Sei una persona adulta, lo sai benissimo che i tuoi genitori hanno 90 anni e non potranno vivere per sempre, ma il solo pensiero che un giorno non ci saranno più ti terrorizza: a volte lo sogni pure di notte.

 

Quell’ansia che provi quando vai a farti un prelievo del sangue che ti fa svenire ogni volta.

 

Così grande e grosso, hai paura degli aghi, alla tua età!

 

Quell’ansia che provi ogni volta che pensi che potresti avere una malattia, una di quelle gravi tipo un tumore o la sclerosi multipla, che ti porta a fare visite mediche ed esami di ogni tipo, e a essere preso in giro da familiari e amici che non fanno altro che dirti che è tutto nella tua testa e che sei solo ipocondriaco.

 

Ma dai, figurati, non è niente, cosa vuoi che ti succeda?

 

Quell’ansia che a volte diventa un vero e proprio attacco di panico.

 

Quell’ansia che ti impedisce di andare in nave o andare in aereo e che ti fa litigare col tuo partner perché non vuoi andare in vacanza in quel posto che desidera tanto vedere. Quell’ansia che non ti fa prendere nemmeno l’autostrada, a meno che non ci sia qualcuno con te.

 

Quell’ansia che ti fa fare quattro piani di scale a piedi solo per non stare qualche minuto in quello spazio infernale che si chiama ascensore.

 

Quell’ansia che ti tormenta con pensieri assurdi e che a volte diventa un altro problema che si chiama Disturbo Ossessivo Compulsivo.

 

Quell’ansia che ti tormenta da quando apri gli occhi la mattina a quando vai a letto la sera cercando, spesso con scarso successo, di addormentarti.

 

Quell’ansia che ti impedisce di vivere la vita che vuoi vivere, con la conseguenza che ti senti sempre più depresso.

 

Come si fa a dire che quest’ansia non è “cattiva?” Hai ragione, non c’è niente di buono in tutto questo, ma forse questa storia del “buono” e del “cattivo” possiamo affrontarla insieme. Compila subito il form qui sotto o chiama per fissare un appuntamento oggi stesso: non hai niente da perdere.